giovedì 17 gennaio 2013

come aumentare la fiducia in sé

Emanuela, in un commento al post precedente, ha chiesto: 

mi interesserebbe capire se e come sia possibile aumentare la fiducia in sé stessi, sia per un adulto che per un bambino o ragazzo.

Subito dopo la nascita, i genitori ci fanno sentire fisicamente ed emotivamente qual'è il loro grado di fiducia in se stessi e nel mondo, attraverso il modo in cui si rapportano con noi (ansia, serenità, preoccupazioni, accoglienza, panico ecc.): è quella che viene chiamata la fiducia di base, la fiducia nella vita.
Per aumentare questa fiducia di base, io credo che ciò che serve di più siano le relazioni con persone che ci ascoltano, che ci vogliono bene, che ci rispettano, che ci stimano, che non pretendono da noi niente se non ciò che noi possiamo concretamente fare in ciascun momento della nostra vita. 
Persone che se riusciamo in qualcosa ci apprezzano, ma che se non riusciamo, ci sostengono affettivamente, stimolandoci positivamente a riprovare e a migliorare, senza colpevolizzarci.
Persone che percepiscono le nostre qualità e potenzialità, ma che si rendono conto anche delle difficoltà che possiamo avere nel realizzarle concretamente.
Persone che non si scandalizzano dei nostri cali di energia, dei momenti di stanchezza, dei nostri dubbi, delle nostre paure ed incertezze.
Insomma, persone che non subordinano alla nostra riuscita la propria fiducia in se stesse e che sono sempre nostri sostenitori, a prescindere dai nostri risultati, indipendentemente da tutti e da tutto.
E se non troviamo nessuno che si comporta così con noi, non rimane che una possibilità: cercare di essere noi a prenderci cura così di noi stessi.


10 commenti:

Cicabuma ha detto...

Mi viene quasi da ridere... i miei, soprattutto mia madre, era il contrario di quello che dici... e adesso ne pago le consequenze. Sto cercando, con grande fatica, di trovare fiducia e autostima. I miei problemi recenti sono in gran parte dovuti a questa mancanza di fiducia in me stessa...
Ma non voglio colpevolizzare nessuno.
Nella mia vita ho imparato piano piano che la responsabilità è sempre mai!!! L'ho permesso, lo reso possibile, non mi sono accorta prima...
Un abbraccio
Francesca

Cicabuma ha detto...

mai ° mia

alessandra ha detto...

Avevo bisogno di queste parole.
Proprio stamattina ho discusso con mio figlio abbandonando il lavoro piangendo disperata, gli ho detto che non riesco ad essere molte cose assieme, per quanto ci provi, non sono un'ottima massaia, una perfetta panettiera imprenditrice, una mamma esemplare, una figlia e sorella sempre presente, ho i miei limiti e fragilità.

cristina ha detto...

bello poter vovere con persone così, un ragalo grande dell'esistenza!

teoderica ha detto...

Non sono d'accordo, non sempre uno ce l'ha fa da solo, anche se ci mette tutta la sua buona volontà,forse inizialmente era Uno, la divisione in Due, maschio e femmina, lascia una mancanza all'altro, intesa come fiducia totale o amore di un'altra persona, lo specchio non sostituisce lo sguardo dell'altro...senz'altro non mi sono spiegata :)

leggerevolare ha detto...

le persone così non esistono e se esistono è solo perchè sono state ferite a loro volta e cercano di non sbagliare

Emanuela ha detto...

Wow, grazie per la risposta, e che risposta!!
Difficile quello che scrivi alla fine: "se non troviamo nessuno che si comporta così con noi, non rimane che una possibilità: cercare di essere noi a prenderci cura così di noi stessi". Penso sia giustissimo, ma molto difficile da realizzare, specialmente per un ragazzino arrivare a questa consapevolezza forse richiede un lungo cammino.
Grazie ancora!

Daniela ha detto...

Caro Giorgio, il tuo post giunge in un momento di tendenziale sfiducia verso me stessa e di solitudine (forse più percepita che non reale).
E sai qual è il bello? leggendo questa sfilza di caratteristiche mi sono vista davanti due o tre persone, buoni amici, che sono proprio così per me.
Per l'imparare a prendersi cura di se stessi: è un cammino, e per niente facile! Ma si può imparare, giusto?

Anna ha detto...

Bellissimo questo post.

Anonimo ha detto...

E se invece intorno a te ci sono solo persone che vogliono sfruttarti e che dopo averlo fatto oltretutto ti umiliano avere fiducia in se stessi diventa più complicato.