giovedì 22 agosto 2013

la libertà...

Per chi non l'ha mai sentita ma anche per chi la conosce già.
Per arricchire il significato della libertà.


7 commenti:

zefirina ha detto...

mitico Gaber

Renata_ontanoverde ha detto...

sarò ripetitiva, il primo pensiero è identico a quello di zefirina: mitico Gaber. Come al solito i veri artisti sono i precursori dei tempi e vedono la realtà con occhi diversi, smaliziati, ma sempre con un fondo di speranza, che la loro opera possa scuotere, far pensare.
Ecco perché ogni artista ha in se sempre qualcosa di moderno.

paola tassinari ha detto...

Non mi piace tanto Gaber, perchè predilige la parola alla musica, certi valori non sono spiegabili a parole, la musica è più empatica :)

alessandra ha detto...

trovo Gaber commovente, mi emoziono quando lo ascolto e non si dovrebbe mai ascoltarlo distrattamente.

Pierluigi ha detto...

Infatti Gaber scriveva la musica. Il libretto (per citare il melodramma, altra forma di teatro-canzone) era di Luporini.

Sandra M. ha detto...

davvero un grande. Irripetibile. Son ben felice di averlo ascoltato dal vivo tante volte.

Anonimo ha detto...

la Libertà bene sommo e prezioso. "Il Bene"! ma come tutte le scelte è escludente e in quanto tale implica rinunce.Perché "scegliere" significa decidere da quale parte stare, e le parti son sempre due...
michiamodame