giovedì 5 luglio 2012

come fare per non andare mai in crisi


   1) ATTRIBUIRE SEMPRE LA COLPA DI CIO’ CHE CI ACCADE A QUALCUN ALTRO.

  2) NON CAMBIARE MAI IDEA SU QUALCOSA O SU QUALCUNO.

  3) NON IMPEGNARSI MAI A FONDO IN NESSUNA RELAZIONE AFFETTIVA.

  4) TRASCORRERE IL PROPRIO TEMPO FACENDO SEMPRE LE STESSE COSE, MEGLIO SE PRIVE DI SENSO.

  5) ESSERE MOLTO RIGIDI NELLE QUESTIONI MORALI.

  6) FILOSOFARE O PONTIFICARE SULLA VITA SENZA AVERLA VISSUTA IN PRIMA PERSONA.

  7) ESERCITARE RIGIDAMENTE IL POTERE CHE SI HA.

  8) NON AVERE ALCUNO SCRUPOLO NEL CERCARE DI ARRIVARE IN TUTTI I MODI POSSIBILI NELLE POSIZIONI DI COMANDO.

  9) CONSIDERARE LE PERSONE COME SE FOSSERO COSE.

10) NON INTRAPRENDERE MAI UN PERCORSO PSICOTERAPEUTICO.

Avete qualcos'altro da aggiungere?

16 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

....ma come si fà a mettere in pratica tutto ciò? Io non riuscirò mai e poi mai

Loredana ha detto...

Viva la crisi!!!! ;)

loredana

teoderica ha detto...

Se scrivo in un blog è perchè cerco di essere sincera, essendolo qui, chissà mai non riesca ad esserlo anche nella vita, è per questo che dico che i punti 1 3 4 6 li applico, anche se così scrivendo appaio un mostro, ma sono lo stesso perennemente in crisi...però sarei ancora più in crisi se mi riuscisse di applicare la 9 e la 5.

giorgio giorgi ha detto...

@teoderica: mi sa che questo decalogo non è per te. Per quanto tu ti possa sforzare, temo che non eviterai mai del tutto le crisi. Il fatto è che ci si nasce...:-)

STE ha detto...

sono d'accordo con Loredana,....viva la crisi!!!!!!!!!!!!!

Antonella ha detto...

Perennemente in crisi o per un motivo o per l'altro...però se non essere in crisi significa essere come descritto nel post...meglio la crisi! A presto.
Antonella

Vagabonda ha detto...

Anzitutto grazie per quello che scrivi, ti seguo da tempo e le tue pillole mi piacciono molto. Conosco persone che si comportano come dici e le detesto, sarà invidia la mia?

Mirtilla ha detto...

11) RASSEGNARSI AL GRIGIORE DELLA VITA E SMETTERE DI SOGNARE!!!

teoderica ha detto...

A Mirtilla il tuo punto è quello più realista e ragionevole, ma chi sogna non riesce ad applicarlo anche se ci prova con tutte le forze...se così fosse sarebbe meglio non nascere.
A Giorgio...nata così speravo di morire guarita :)almeno spero che la psicoterapia mi aiuti :)

Aires ha detto...

Conosco una persona identica a quella descritta. Tutti i punti la riguardano, forse si risparmia giusto l'ottavo. Arrivo a concludere che questa persona abbia ben poco di umano, è troppo vicina a me per poterla tollerare. Di certo non si pone problemi, la coscienza non le parla proprio. Vive bene, ma chi gli sta attorno rimane sempre atterrito da questi comportamenti perchè nessuno se lo aspetterebbe. Altre caratteristiche? Egoista di fondo e codarda di fronte ad ogni minima cosa leggermente più seria delle altre. Non prova sentimenti di alcun genere, solo istinti. Queste persone non avranno crisi, ma non conosceranno mai nulla della vita vera, da cui volutamente si estraniano.

Mirtilla ha detto...

A Teoderica: mi sa che non ci siamo capite o non ho capito niente io!!!
Quello che ho indicato è il punto 11 che aggiungerei alla lista di Giorgio non è affatto quello che mi ripropongo di fare!!!! Se così fosse sarebbero anche 6 anni di psicoterapia buttati!! :-)

Antonella ha detto...

Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché

http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
> utm_source=BP_recent


stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 10/07 passa da me, copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog,se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata e possiamo far sapere a tutti quello che sta succedendo , perciò , se potete fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più possibile, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog Borderline.
Antonella

Sandra M. ha detto...

Mmmmm....un decalogo che farà anche evitare la crisi . Ma che tristezza, però.

teoderica ha detto...

...Mirtilla, scusami, avevo inteso alla rovescia :)

stella dell 'est ha detto...

Il punto 11 perchè non intraprendere un percorso terapeutico?Forse perchè ti porta alla luce problemi ai quali non hai mai pensato,o forse perchè andrai in crisi quando ti renderai conto di quanto si è alleggerito il
portafoglio?
Secondo me dipende da che tipo di psicoterapia si fa e dall'onestà dello psicoterapeuta.Che mi rispondi dott?Buona serata!

giorgio giorgi ha detto...

L'onestà e la disonestà, ovviamente, possono essere ovunque.
Il costo è un elemento che fa parte del rapporto e come tale può essere, in caso di necessità, discusso come tutto il resto, per raggiungere un accordo condiviso e in buona fede.
Detto questo, credo che ciascuno, giustamente, spenda i suoi soldi in base all'importanza che dà alle diverse cose.