venerdì 23 dicembre 2011

Un Natale speciale

Dedicato a tutti coloro che a Natale sono soli
e temono la solitudine:


Quest'anno a Natale voglio farmi un regalo speciale:
mi regalo il Natale.
Voglio che questo Natale sia un giorno tutto mio,
dedicato solo a me.
Lo passerò facendo solo cose che mi fanno felice:
dormire fino a tardi, poltrire nel letto,
farmi un bel bagno caldo,
curare il mio corpo,
leggere, scrivere, ascoltare i miei sogni.
Coccolarmi nel mio mondo interiore,
suonare, disegnare, accarezzare i gatti.
Prepararmi qualcosa da mangiare
ma senza esagerare.
Godere del fatto che
non dipendo da nessuno,
che sono libero di fare
ciò che più mi pare.

Fa presto ad arrivare il primo pomeriggio
e se mi va posso anche fare un po' di ordine
in mezzo alle cose che nel tempo
si sono ammucchiate:
posso aprire e riordinare
vecchie carte, cassetti, bauli ed armadi.
Sono io il festeggiato oggi,
e ho diritto di fare quello che mi va.

Ecco, a questo punto sono pari agli altri,
a quelli che si alzano ora dalle tavole imbandite,
e lamentandosi perchè hanno mangiato troppo,
salutano e ritornano a casa.
Se ho voglia di uscire posso trovare
un film che mi piace davvero
o magari uno che ho in casa
e che da tanto tempo volevo vedere.

Arriva la sera:
è ora di mangiare qualcosa, anche
quel dolce speciale
che mi sono comperato
perchè non ho resistito
alla tentazione di farmi un regalo.

Che bello!
Oggi non ho dovuto correre,
non avevo impegni da onorare
nè orari da rispettare.
Oggi mi sono voluto bene,
mi sono preso cura di me,
mi sono dedicato tempo e attenzioni
e mi propongo di farlo
anche in futuro,
tutte le volte che potrò.

E' bello stare in compagnia,
ma non è poi così male
nemmeno stare soli
se ci si vuole davvero bene,
tutti i giorni dell'anno,
compreso il Natale.

22 commenti:

Sandra M. ha detto...

...coccolare il mio mondo interiore...
prima o poi ci riuscirò, forse.
Buon natale Giorgio.

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Una poesia o preghiera che fa meditare ....grazie per questo bel dono
Auguri di buone feste Giorgio!

Mat ha detto...

Un Natale bellissimo.

Io amo stare sola pertanto apprezzo molto l'idea di una giornata dedicata completamente a se stessi.

Un Natale in solitudine.
Vissuto a tu per tu con il proprio io è un bel regalo per chi apprezza il silenzio dei pensieri, dei desideri e delle riflessioni.

Io lo passerò con chi mi ama, senza troppa confusione e senza esagerare in nulla.

Ti leggo sempre, è bello il tuo modo di affrontare gli argomenti.
Semplice e lineare ma allo stesso tempo profondo e dettagliato.

Buon Natale, dunque... e a presto

Mat.

rosso vermiglio ha detto...

A me piacerebbe un sacco vivere un Natale così: momenti intimi per accarezzare la propia anima, senza ipocrisie di facciata che ti fanno allontanare dallo spirito natalizio più vero.

Auguri di cuore caro Giorgio Giorgi, è sempre un piacere leggerti.

TrecceNere ha detto...

Concordo con l'esigenza di essere se stessi, senza affanni e abbuffate. Un Natale intimo e semplice come i bambini. Una grazia nel cuore. Buon Natale :))

Rossland ha detto...

Ehmmm...
Questo è il mio Natale standard da anni: mi hai copiato?
Scherzo.
Quest'anno sono invece un po' in ansia, perché indecisa su una piccola modifica: stesso programma, ma in due.
Mi chiedo se riusciremo a non essere una folla l'uno per l'altro, e se non sia meglio spostare il Natale a due per S. Stefano.
Così, giusto per non venir meno alle proprie tradizioni.
Magari ne inventeremo una nuova di zecca?
In ogni caso, Buon Natale a tutti.

FrammentAria ha detto...

Non ho mai amato la solitudine, così come non amo la moltitudine. Mi ci perdo dentro, in entrambe. Eppure, solo quando riesco a regalarmi un momento, e rimango sola (con me stessa), posso davvero ascoltare il rumore della vita.
Buon Natale a te.
Aria

Vania ha detto...

...bravissimo !!

ciaoo Vania

intherainbow ha detto...

Non si è mai soli se si è con stessi!!!
Grandi grandi Auguri di Buon Natale!!!:))

stella dell 'est ha detto...

Bellissimo post,hai ragione ogni tanto dobbiamo pensare a noi stessi.Ti auguro un sereno Natale.Olga

tittidiruolo ha detto...

"E' bello stare in compagnia,
ma non è poi così male
nemmeno stare soli
se ci si vuole davvero bene,
tutti i giorni dell'anno,
compreso il Natale."
Esatto giorgio,!!
hai descritto il mio natale e il mio capodanno preferiti, MA dato che non posso permettermelo, che le convenzioni famigliari esistono.. mi consolo pensando che tutti gli altri giorni di ferie li trascorrerò esattamente come hai descritto tu.
e solo così accetto il Natale il Capodanno.
un sorriso..:))

Veronica de Gregorio ha detto...

il fatto è che , caro Giorgio, i "soli" ai quali penso io dubito che sappiano che cosa è un blog...!
p.s. non ho mai capito la funzione degli "auguri" Natalizi fatta dal dirimpettaio, che neanche conosci,e che incroci alla cassa del supermercato!

annalisa10 ha detto...

Cosa si deve aprire dentro per vivere questo bene per se stessi?!? Voglio scoprirlo. Grazie per gli spunti utilissimi. Buon Natale di cuore.

alessandra ha detto...

Allora che ogni giorno sia Natale nel nostro cuore, bello come la neve a Natale e come le perle che abbiamo nel cuore, Natale visto come nascita o lieto annuncio o buona novella.

Tanti tanti auguri di Buon natale Giorgio

Che bella l'immagine di questo post!

Edoardoprimo ha detto...

Fantastico!!!!

pierangela ha detto...

Questo è il mio Natale.
AUGURI !!!

viola ha detto...

Che bella cosa hai scritto! Ho avuto dei Natali proprio dolitari e mi sono disperata tanto! Grazie ed auguri!

Paolo Falconi ha detto...

Buon Natale
Giorgio
Hai ragione si può stare bene in compagnia, ma se capita di stare soli, non è il peggio che possa capitare, tutt'altro:-)

onda ha detto...

mi piace molto il tuo natale!! e soprattutto mi piace molto il tuo saperti voler bene e saper stare bene anche da solo...
a volte si sta addirittura meglio :-))
un abbraccio e un Buon Natale a modo tuo!!

Romina ha detto...

Questa è la vera saggezza, Giorgio. Il Natale "preconfezionato", con i bisogni che vengono indotti e creati dal martellamento continuo dei media, fa sentire soli coloro che non possono soddisfare quel modello sciocco e artificiale. Il vero Natale è quello che hai descritto tu.

Ti rinnovo i miei auguri. :)

mattada.. ha detto...

Ciao, bello constatare che in qualche posto c'e' qualcuno che pensa e sente le cose come te
un abbraccio
Elisabetta

jouy-carladidi ha detto...

Grazie! ... Ottimo:

E' bello stare in compagnia,
ma non è poi così male
nemmeno stare soli
se ci si vuole davvero bene,
tutti i giorni dell'anno,
compreso il Natale.

per il Natale (oggi non la vedo così perché intorno a me ci sono figli marito e nipoti). I futuro chissà. Non soffro di solitudine, anzi mi garba di molto (ogni tanto) far deserto.